FIPAV FrosinoneComitato Territoriale

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora vince a Paliano il derby del frusinate e lo trasforma nel trampolino di lancio verso la testa della classifica.

Lo 0-3 inflitto al Caschera Pallianus Volley nell’incontro valido per la settima giornata del Campionato di Serie C - girone D, aggiunge un’altra importantissima tacca alla striscia positiva dei ragazzi di coach Martini che con un gran livello tecnico e mentale di buona pallavolo, intascano bottino pieno. Ci si aspettava grande intensità da questa gara che alzava il livello del gioco sorano rispetto agli incontri precedenti, e così è stato. Paliano si è confermata ottima avversaria da battere, ma Sora è stata più brava nei momenti decisivi quali la chiusura dei set, mostrandosi mentalmente e tecnicamente più forte. 
 
La guida tecnica locale si è presentata in campo modificando la sua formazione tipo, spostando Paris nel ruolo di schiacciatore e Corsetti Luca  - fratello del sorano Marco – nel ruolo di opposto. L’effetto sorpresa dello scambio di ruolo non ha impensierito i ragazzi di coach Martini che hanno fatto serenamente il loro dovere rispettando tutte le indicazioni che lo staff tecnico aveva dato loro.
 
“E’ stato un vero derby – analizza coach Fabio Martini -, una partita molto più complicata di quello che, magari guardando il risultato, si può immaginare. Una gara nella quale a tratti la componente nervosa è stata più accentuata che in altre, situazioni nelle quali non riuscivamo a fare bene per via della sensazione di non avere il controllo di quel singolo momento. Con i ragazzi avevamo messo in conto situazioni del genere, ma ci eravamo detti di trovare soluzioni e non giustificazioni, e questo hanno fatto. Quindi complimenti a loro, sono molto contento e soddisfatto di come abbiamo giocato, probabilmente la miglior gara disputata finora a livello attentivo e tattico. Abbiamo avuto buoni numeri in cambio palla e in contrattacco, la partita l’avevamo preparata nei minimi dettagli e i ragazzi sono stati bravi a mettere in pratica tutto quello che avevamo studiato e preparato in settimana. Come ripeto sempre, una squadra deve condividere obiettivi, e noi stiamo condividendo quello di fare bene, di crescere, e di ottenere quanto più possibile da ogni singola partita e ci stiamo riuscendo. Ci godiamo questo temporaneo primo posto in classifica, però con la testa già alla prossima contro Tuscania. La strada è quella giusta e i risultati lo dimostrano, i ragazzi stanno sposando il progetto, hanno formato un bel gruppo e quindi tutto mi fa pensare che ci toglieremo delle grandi soddisfazioni, però come sempre ripeto, nulla ci verrà regalato e ogni cosa ce la dovremo conquistare con il sudore e il sacrificio. Vedo negli occhi dei ragazzi la voglia di costruire qualcosa di importante, vedo come si allenano e il risultato del nostro gioco in partita è lo specchio dei nostri allenamenti. Complimenti a tutti, non solo i ragazzi perché le gare si vincono anche con l’impegno di un’ottima società, dello staff tecnico e dirigenziale”.  
 
Allo starting playes i padroni di casa guidati da mister Prosperini, scendono in campo con la diagonale D’Angeli-Corsetti, i martelli Alessandri e Paris, Tomasso ed Evangelista in posto 3, e Proietto libero. Coach Martini schiera i suoi uomini nella formazione tipo, quella che vede la gestione della regia di Rossi opposto a Magnante, Martini e Caschera al centro della rete, capitan Corsetti e Mauti in posto 4, Izzo libero nella fase di ricezione e Iafrate in quella di difesa. 
 
Avvio di match equilibrato con il cambio palla che accompagna il set fino all’11-9 quando a sbloccare la situazione è Sora con un break dal parziale di 8-0 che la mette al sicuro. Caschera può sfoderare tutti i suoi colpi al servizio grazie alla saracinesca che chiude Martini a muro bloccando per ben 4 volte le intenzioni di Evangelista e Alessandri per l’11-17. Dopo il time out discrezionale di coach Prosperini, Paliano prova a ridurre il gap e pare esserci riuscito al 20-21. Ma la determinazione dei bianconeri è talmente forte da non avere rivali nello sprint finale guidato da Magnante per il 22-25 che li mette davanti nel conteggio set.
 
Nel secondo game la Globo continua a spinge, sale subito sul 4-7 con il +3 di vantaggio che tiene stretto fino alla metà del gioco. È sul 13-16 infatti che apre un filo di gas in più per il +6 del 14-20 e il +7 del 15-22. I padroni di casa cercano di restare aggrappati al set ricucendo fino al 21-23, ma Sora in questo frangente delicato e decisivo, si mostra mentalmente più forte chiudendola ancora 22-25. 
 
Il copione si ripete nel terzo set con il 3-7 che diventa 9-11. Il bellissimo gesto sportivo di prima intenzione di Martini consegna la battuta nelle mani di Magnate che quando entra in serie diventa davvero pericolo. Il turno dell’opposto infatti è lungo 5 punti 2 dei quali messi a segno direttamente dai nove metri per il 9-17. Con altri due mini break positivi a firma di Mauti e Corsetti, intervallati da un muro di Rossi ai danni di Paris, Sora condanna Paliano a un irrecuperabile 12-23. Caschera dal centro della rete fa partire la festa del 15-25 e dello 0-3 che lancia la Globo in testa solitaria della classifica.    
 
CASCHERA PALLIANUS VOLLEY - GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 0-3
 
CASCHERA PALLIANUS VOLLEY: D’Angeli (K) 4, Paris 12, Alessandri 9, Corsetti 2, Tomasso 11, Evangelista 2, Proietto (L), Cecilia n.e., Caporilli n.e., Ciuffarella n.e., Damizia n.e.,Tinto. I All. Roberta Prosperini; II All. Cristiano Damizia. B/V 2; B/P 12; Muri 4.
 
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Rossi 5, Magnante 15, Martini 11, Caschera 4, Corsetti (K) 7, Mauti 4, Izzo (L), Iafrate (L), Cocco, Pittiglio n.e., Rogacien, Vona, Quadrini. I All. Martini. B/V 3; B/P 8; Muri 11.
 
PARZIALI: 22-25 (‘28); 22-25 (‘29); 15-25 (‘25).
 
I ARBITRO: Massimiliano Sisti.
II ARBITRO: Giuseppe Viri.

Ufficio Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

I nostri Partner

Management Creare e Comunicare | Coding Digitest.net