Menu Campionati Nazionali

Ufficiali di gara

Cerca nel sito

News dalle Società

Serie C. Gaeta parte col botto: 3-0 al Civitavecchia
Comincia come meglio non si può il camm ...
Serie B1. Il Volleyrò sbanca Cerignola: 2-3 all'esordio
La stagione del Volleyrò Casal de’ Pa ...

Menu Download

Photo

Video

News Comitato

OMIA e ICS Beach Volley Tour Lazio, i consigli per corpo e pelle

L’attività fisica fa bene alla salute, migliora l’efficienza del sistema cardiovascolare, favorisce l’eliminazione di tossine e la produzione di endorfine: da qui l’innegabile stato di benessere che si ha dopo una bella partita di pallavolo o di beach volley. Per la promozione della salute e per ottenere migliori performance, anche l’alimentazione è quindi un punto cardine per chi ama lo sport.

 

 

 

È noto che la pelle è un vero e proprio organo e che, come tale, non può essere nutrito e curato solamente dall’esterno. Le cellule e le strutture cutanee, affinché possano svolgere la loro funzione, necessitano di specifici nutrienti, sostanze ed elementi che devono essere introdotti quotidianamente attraverso un sano ed equilibrato regime alimentare.

OMIA, official partner dell’ICS Beach Volley Tour Lazio 2018, ha ideato, in collaborazione con AIDECO, la campagna di sensibilizzazione SoleSicuro che mira ad informare sui rischi per la salute di una scorretta esposizione ai raggi solari. La campagna divulga, inoltre, buone norme comportamentali e suggerimenti per prendersi cura della pelle.

Ecco allora alcuni consigli per alimentare corpo (e pelle!) nel modo più equilibrato possibile… soprattutto sotto il sole:

• Bere almeno 1-2 litri di liquidi al giorno.

L’idratazione e la salute della pelle passano necessariamente attraverso la quantità di acqua nell’organismo. In particolare, in estate, quando perdiamo una maggiore quantità di liquidi con la sudorazione, è fondamentale che la quota persa venga prontamente reintegrata. Il nostro suggerimento è quello di prediligere sempre e comunque l’acqua naturale ed evitare bevande gassate o energizzanti che contengono un’eccessiva quantità di zuccheri semplici. Meglio una spremuta di arance e limoni piuttosto che una bibita in lattina!

• Effettuare almeno 5 pasti al giorno.

È fondamentale per il nostro organismo consumare 5 pasti al giorno suddivisi in 3 principali (colazione-pranzo-cena) intervallati da 2 spuntini (metà mattina e pomeriggio). Una corretta distribuzione dei pasti favorisce un costante e corretto introito di nutrienti nell’organismo, impedendo di trovarsi in fasi di digiuno prolungate ed evitando soprattutto di arrivare al pasto successivo con il senso di “fame”. La pelle e gli annessi cutanei (unghie e capelli) possono risentire di un’alimentazione sbilanciata, come nel caso di pelle ipo-lipidica o disidratata per carenza di acidi grassi.

• Evitare “pasti esagerati” e digiuni prolungati.

Una volta stabilito “quando” mangiare, bisogna stabilire “quanto”. Il segreto è nelle giuste e consapevoli porzioni. È importante imparare a riconoscere i segnali del nostro corpo: pelle secca e spenta, eccessiva caduta dei capelli, unghie fragili, ma anche spossatezza, frequenti capogiri, difficoltà di concentrazione, sono solo alcuni dei segni di un’alimentazione carente o scorretta.

• Non ricorrere alle diete fai da te dell’ultimo minuto.

Quando si vuole perdere peso bisogna consultare operatori professionali esperti (medici nutrizionisti) che valutino la nostra situazione e che redigano una dieta personalizzata. Diete troppo drastiche, che creano perdita di sostanza magra e non massa grassa, non apportano alcun beneficio al nostro organismo, anzi potrebbero rendere maggiormente evidenti inestetismi cutanei come cellulite, smagliature e rughe.

• Assumere proteine.

Le proteine sono i “mattoncini” che vanno a costituire le strutture primarie degli organismi viventi e assicurano l’integrità del derma e del suo ‘scheletro’: le fibre collagene. Durante l'arco della giornata è consigliato assumere una quantità di proteine pari a circa il 15-20% dell'apporto calorico giornaliero totale, derivanti per i 2/3 da prodotti di origine animale (carne-pesce-uova-latticini) e per 1/3 da prodotti di origine vegetale (come ad esempio alcuni legumi). Attenzione ai deficit di proteine! Una carenza proteica può rendere la pelle molto secca, ispessita ed atona e può essere causa di labbra screpolate, capelli fragili e sfibrati che tenderanno a cadere più del normale.

• Apportare la giusta quantità di carboidrati.

I carboidrati sono essenziali per il nostro organismo in quanto rappresentano una fonte di energia primaria ed immediata. Spesso sentiamo parlare dei carboidrati in relazione al loro indice glicemico, cioè il tempo necessario affinché sia liberato il glucosio nel sangue. In generale, più un carboidrato è digeribile e maggiore sarà il suo indice glicemico. Recenti studi hanno dimostrato una correlazione tra le proteine più importanti della pelle (collagene ed elastina) ed il livello di concentrazione degli zuccheri nel sangue. Quindi per una pelle sana e tonica, anche gli zuccheri sono molto importanti.

• Assumere sostanze ad azione antiossidante.

Un apporto costante di alimenti contenenti sostanze antiossidanti è in grado di contrastare la formazione di radicali liberi che possono danneggiare le strutture cellulari accelerando il processo di invecchiamento cutaneo. In situazioni di “stress ossidativo” come, ad esempio, l’esposizione al sole, gli antiossidanti stimolano i normali sistemi di riparazione della pelle e inibiscono ulteriori possibili danni. Gli antiossidanti più importanti per la salute della pelle sono le vitamine, in particolare la vitamina C (presente negli agrumi, nei kiwi, nei frutti di bosco, ma anche in peperoni, cavolfiori, spinaci ed altri vegetali); la vitamina E (che si trova in tutte le verdure a foglie verdi, nel grano e nei legumi); il beta carotene (presente in frutti e ortaggi di colore giallo, arancio e rosso) che stimola la produzione di melanina, prima difesa della pelle nei confronti dei raggi solari.

• Ricorrere ad integratori alimentari.

Qualora la dieta non fosse sufficiente per garantire un corretto apporto di tali sostanze, è utile il ricorso a integratori alimentari: a base di vitamine, oligoelementi, ed altri estratti antiossidanti che rinforzano le difese cutanee nei confronti del sole, proteggendo la cute da eritemi e prevenendo la comparsa di rughe e macchie della pelle. Contenendo spesso anche il betacarotene, possono aiutare anche ad abbronzarsi meglio, garantendo una pigmentazione più omogenea e prolungata nel tempo. In ogni caso gli integratori vanno comunque assunti con attenzione, preferibilmente su consiglio medico, e non possono sostituire una sana alimentazione, specie quella ricca di frutta e verdura!

Visita il sito www.omialab.it ed il portale www.solesicuro.it per avere maggiori informazioni e consigli.







Our website is protected by DMC Firewall!

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni