Fasi transitorie dei livelli giovanili

 

Vista l’emergenza Covid-19, considerato il numero di tecnici interessati, il settore formazione della FIPAV proroga fino al 30 Giugno 2021 il passaggio obbligatorio di livello giovanile tramite la Fase Transitoria. 

CLICCA QUI

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per essere aggiornato sulle novità e le iniziative
Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l'iscrizione alla Newsletter del Comitato

Informativa resa ai sensi dell'art. 13 del Reg. UE n. 679/2016 in materia di protezione dei dati personali. Clicca per visualizzare.

Menu Campionati Nazionali

Ufficiali di gara

Photo

Video

Cerca nel sito

Scarica l'annuario 2019 FIPAV Lazio

Rassegna stampa della Pallavolo Laziale

News dalle Società

Argos Volley Sora, Costantini chiude il reparto degli schiacciatori
Quasi al completo il roster dell’Argos ...
Battuta di inizio stagione per il Civitavecchia Volley
Il Palazzetto di Tolfa torna ad ospitare ...
L'Acqua e Sapone Roma vince all'esordio: 3-1 contro Pinerolo
L'Acqua & Sapone Roma Volley Club vi ...

Menu Download

News Comitato

Concluse le lezioni dei corsi di Primo e Secondo Grado. Di Bello e Morganti: "Una sfida vinta"

Nel weekend si sono concluse le lezioni dei corsi istituzionali di Primo e Secondo Grado organizzati dal Comitato Regionale FIPAV Lazio, frequentati da 77 allenatori (rispettivamente 47 e 30) sulla piattaforma e-learning della Federazione Italiana Pallavolo. 

 

 

 

Il percorso curato dalla commissione Allenatori del CR e dal suo responsabile Federico Pietrogiuli è iniziato ad aprile, in pieno lockdown, e si concluderà nelle prossime settimane con gli esami finali. Lorenzo Di Bello ha diretto il corso di Primo Grado Secondo livello giovanile, Bruno Morganti quello di Secondo Grado Terzo livello giovanile. Con loro ha collaborato uno staff di altissimo livello composto dai docenti Cesare, Tani, Pozzi, Lamberti, De Gregoriis, De Eduardo, De Sisto, Iacovacci, Maurilli, Giordani e Avalle. 

"Sono davvero molto contento - ha dichiarato Di Bello - anche se ovviamente abbiamo riscontrato dei pro e dei contro. Tra gli aspetti positivi sottolineerei il fatto che con le varie piattaforme digitali è stato possibile condividere i materiali multimediali e rendere le lezioni abbastanza interattive, aggiungendo poi che in questo modo abbiamo abbattuto le difficoltà nello spostarsi in una città caotica come Roma. Purtroppo, però, abbiamo dovuto rinunciare a quella componente di contatto e socialità che è essenziale nel nostro sport e nell'insegnamento in generale. La parte pratica in palestra è stata sostituita dai video che i ragazzi ci hanno mandato, mostrandoci la tecnica e gli esercizi. Ringrazio tutti i miei colleghi per lo sforzo profuso nel cercare di coinvolgere sempre gli studenti, facendoli sentire parte di un bellissimo progetto".

"Le lezioni online danno la possibilità di far convogliare nelle lezioni tante diverse professionalità - il pensiero di Bruno Morganti - abbiamo poi strutturato gli incontri dividendo parte maschile e parte femminile per far comprendere agli allenatori le varie differenze. Sono davvero grato ai colleghi che hanno offerto i loro contributi per migliorare il corso. La consideriamo una sfida vinta. Dal punto di vista dell'organizzazione direi che è andato tutto molto bene. Sono contento dello spirito, della voglia e della passione che hanno messo i ragazzi. Ovviamente è venuto a mancare il rapporto umano, ma loro hanno sopperito a questa distanza, imposta dalla situazione sanitaria che stiamo vivendo, con tanto entusiasmo e con la visione di video didattici utilissimi sulla pallavolo giovanile e senior di alto livello. In queste ore stiamo raccogliendo i project work dei corsisti che successivamente sosterranno gli esami". 

 







DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni