FIPAV RomaComitato Territoriale
ucraina volley bambini fipav roma

Il Comitato Territoriale FIPAV Roma ha siglato un importante protocollo d'intesa con l'assessorato alle Politiche Sociali e alla Salute del Comune di Roma.

Una sinergia nata con l'obiettivo di favorire la pratica sportiva dei bambini ucraini, garantendo loro dei benefici psico-fisici in un momento di sofferenza e di emergenza. Il presidente Claudio Martinelli nei giorni scorsi ha espresso all'assessora Barbara Funari la piena disponibilità a far accedere nelle palestre di Roma, gratuitamente, i bambini ucraini accolti nelle strutture del territorio. "Un piccolo gesto per aiutare concretamente, tramite l'attività sportiva, questi bambini in fuga dalla guerra. La pallavolo rappresenterà per loro un momento ludico, di svago e di apprendimento, oltre che di socialità" ha spiegato il presidente Martinelli.

Un'iniziativa, quella della FIPAV Roma, che si unisce a quella del consiglio federale: la Federazione Italiana Pallavolo ha infatti elaborato una nuova procedura per consentire ai bambini profughi ucraini di potersi tesserare con le società Fipav e svolgere l’attività di Volley S3. In attesa delle decisioni di FIVB e CEV per gli atleti di età maggiore, il procedimento sarà valido al momento solo per i ragazzi e le ragazze under 12.

A causa della situazione d’emergenza il settore tesseramento ha creato una procedura facilitata che prevede l’inserimento dei bambini profughi ucraini in una categoria dedicata. Per poter effettuare la registrazione, sarà prima di tutto necessario adempiere alla VISITA MEDICA NON AGONISTICA, mentre a livello di documenti basterà il codice fiscale, oppure in assenza di quest’ultimo, il codice STP (Straniero Temporaneamente Presente). Il passaggio successivo sarà quello della conferma attraverso la firma digitale e dell’inoltro al settore tesseramento Fipav. Considerata la minore età degli atleti, sarà inoltre necessario far firmare il modulo F1 a un genitore o, vista l’eccezionalità del caso; a un parente diretto; oppure a un tutore legale o alla persona rappresentante dell’ente che lo ha in carico.

Tutte le informazioni relative alla procedura di tesseramento sono disponibili QUI

I nostri Partner

Management Creare e Comunicare | Coding Digitest.net